Aumenta la resistenza a taglio grazie ai tessuti in FRP

Rinforzare a taglio un elemento strutturale esistente è possibile, utilizzando tessuti in FRP. In questo post ti parlo di come progettare e verificare il rinforzo a taglio con FRP e di come metterlo in opera. Sai che se rinforzi un elemento a flessione, molto probabilmente ci sarà bisogno anche del rinforzo a taglio? Il motivo si può riassumere in tre lettere: GdR. Ti spiego tutto nel post di oggi.

Come rinforzare una trave a flessione utilizzando gli FRP

Se una struttura esistente non supera le verifiche previste dalle NTC2008, bisognerà progettare un intervento di rinforzo. In questo post ti parlo di come rinforzare una trave a flessione utilizzando laminati o tessuti di FRP. Gli FRP sono i materiali perfetti per questo tipo di rinforzo: sono leggeri ed hanno proprietà meccaniche eccezionali. Scopri come metterli in opera nell’articolo di oggi.

L’edilizia in una manciata di metri quadri – con Francesco Tassone [Brain Hunter Podcast]

Perchè far viaggiare le materie prime alla base dei prodotti per l’edilizia quando queste sono disponibili a pochi chilometri di distanza dal sito di costruzione? La soluzione è portare la produzione e NON il prodotto sul sito di costruzione. Francesco Tassone è il nuovo ospite del Brain Hunter Podcast. La sua azienda Personal Factory sta trasformando in realtà un’idea ambiziosa: creare un’edilizia a chilometro zero. Ascolta tutti i dettagli nella nuova puntata di oggi.

Quanto conosci una muratura esistente? I livelli di conoscenza della C.M.2009

Per valutare la vulnerabilità sismica di una struttura in muratura esistente il primo passo da compiere è acquisire il livello di Conoscenza previsto dalla Normativa. A seconda del numero di indagini che esegui in sito puoi raggiungere un livello di conoscenza più o meno accurato. In quest’articolo ti parlo delle prove da eseguire per raggiungere il livello di conoscenza di cui hai bisogno.

Modi di vibrare: quanti ne devi considerare per l’analisi sismica di una struttura?

Dall’analisi modale di una struttura puoi ottenere numerosi modi di vibrare a seconda della complessità della struttura. Quanti di questi modi devi considerare per assicurarti che il tuo calcolo strutturale sia corretto? Se te lo stai chiedendo, stai commettendo un errore. In questo post ti parlo di un fattore molto importante da considerare quando esegui l’analisi sismica di una struttura. Continua a leggere.

Ver.Sez. 4.2.2: calcolo e verifica trave continua di solaio [Nuova versione]

Prova la nuova versione di Ver.Sez. l’applicazione per la verifica di sezioni in cemento armato. Con la versione 4.2.2 potrai calcolare e verificare la trave continua di un solaio in cemento armato nuovo o esistente. Otterrai in automatico le combinazioni di carico a scacchiera e l’inviluppo delle sollecitazioni. Non perderti l’ultima versione dell’applicazione, scopri tutte le funzionalità nell’articolo di oggi.

Analisi modale con spettro di risposta: l’anello mancante

L’Analisi sismica delle strutture richiede due elementi: l’Analisi Modale e gli Spettri di progetto. Ma come si combinano fra loro per ottenere le forze sismiche su una struttura? Nel post di oggi ti mostro l’anello di collegamento fra l’analisi modale e gli spettri di progetto quando esegui la verifica sismica di un sistema strutturale. Ti assicuro che alla fine del post i risultati del tuo software di calcolo ti sembreranno molto meno misteriosi. Non perderti questo post.

Curvatura di una trave: come capirla in tre click [Nuova risorsa utility]

In questo post potrai scaricare una nuova risorsa utility. Ti basteranno solo tre click e sono certo che il concetto di curvatura ti sarà subito chiaro. La curvatura entra in gioco nella soluzione del problema della linea elastica di una trave. Grazie a questa risorsa potrai capire l’importanza dell’ipotesi di piccoli spostamenti per assicurare la validità del tuo calcolo. Sono certo che alla fine del post ti sarà tutto più chiaro.